La Via Francigena del Sud a Cori - Scoprire Cori
Cori è al centro di due tappe della Via Francigena del Sud: oltre 50 km tra boschi silenziosi affacciati sulla pianura, passando per i posti più belli della zona.
Via Francigena Sud Cori
114
page,page-id-114,page-child,parent-pageid-712,page-template,page-template-page_tags,page-template-page_tags-php,ajax_fade,page_not_loaded,,qode-child-theme-ver-1.0.0,qode-theme-ver-7.8,wpb-js-composer js-comp-ver-4.7.4,vc_responsive
 

La Via Francigena del Sud a Cori

Cori è al centro di due tappe della Via Francigena del Sud: oltre 50 km tra boschi silenziosi affacciati sulla pianura, passando per i paesi e i sentieri più belli della zona.

 

Un tempo a percorrerla erano i pellegrini che andavano a Roma da Brindisi; ora la Via Francigena del Sud è un itinerario di trekking che offre visuali splendide e l’opportunità di scoprire l’Italia a sud di Roma camminando lenti tra sentieri boscosi, paesini e abbazie nascoste. Cori è al centro di due tappe, che vanno complessivamente da Sezze a Velletri, ma i buoni camminatori potranno anche arrivare all’abbazia di Fossanova, pernottando a Sezze e ripartendo il giorno successivo.

Se le distanze a piedi non vi spaventano, percorrere il tratto della Via Francigena del Sud intorno a Cori sarà un’occasione imperdibile per ammirare il paesaggio e i panorami sulla Pianura Pontina, godere del silenzio della natura e visitare alcuni tra i principali punti d’interesse nei dintorni di Cori.

 

 

Da Sezze a Cori (tappa 4 – Via Francigena del Sud)

Partenza: Sezze – Cattedrale di S. Maria (piazza del Duomo 1)
Arrivo: Cori – Chiesa dell’Annunziata (via dell’Annunziata 59)
Mezzi: a piedi e in mountain bike
Lunghezza: 29,1 km
Difficoltà: E

Il percorso tocca alcuni punti di grande interesse: l’antica Norba, appena fuori dal centro abitato di Norma; l’abbazia di Valvisciolo, capolavoro romanico-cistercense; Sermoneta, gioiello medievale dominato da un imponente castello. Durante il tragitto, regala panorami suggestivi su tutta la Pianura Pontina e il litorale. Da Sezze a Sermoneta, potete optare per una variante più lunga e impegnativa che passa per Bassiano, con il suo tipico centro medievale e l’Eremo del Crocifisso (con un crocifisso in legno del ’600). Da Sermoneta a Cori, invece, avete due alternative: passare per Norma, oppure scendere verso Ninfa. I Giardini di Ninfa, aperti la prima domenica di ogni mese, sono un quadro impressionista da non perdere: un giardino botanico tra i più ricchi d’Europa addormentato sulle rovine di un’antica città medievale.

Via Francigena del Sud Sezze-Cori

Tappa 04 Sezze-Cori

 

Via Francigena del Sud - Tappa 04 Sezze Cori - Variante Bassiano

Variante Bassiano

 

Da Cori a Velletri (tappa 3 – Via Francigena del Sud)

Partenza: Cori – Chiesa dell’Annunziata (via dell’Annunziata 59)
Arrivo: Velletri – Basilica di S. Clemente (via Cardinale Clemente 2)
Mezzi: a piedi e in mountain bike
Lunghezza: 24,4 km
Difficoltà: E

Il percorso è una piacevole camminata nel paesaggio rurale, quasi del tutto pianeggiante. Eccetto alcuni brevi tratti, segue per lo più strade sterrate e poco frequentate, passando per l’Oratorio della SS. Annunziata, monumento nazionale, la vecchia stazione dei treni di Cori, il centro di Giulianello e il lago di Giulianello. Velletri è uno dei centri principali della zona. Porta d’ingresso nei Castelli Romani, è stata un’importante cittadina in epoca romana, comune libero nel Medioevo e florido centro urbano nel Rinascimento. Della sua antica gloria parlano i vicoli del centro storico, con il palazzo comunale del Cinquecento e la Basilica Cattedrale di San Clemente.

Via Francigena del Sud - Tappa 03 Cori-Velletri

Tappa 03 Cori-Velletri

 

Dall’abbazia di Fossanova:

Da Fossanova a Sezze (tappa 5 – Via Francigena del Sud)

Partenza: Abbazia di Fossanova, via S. Tommaso d’Aquino 1, Priverno
Arrivo: Sezze – Cattedrale di S. Maria (piazza del Duomo 1)
Mezzi: a piedi e in mountain bike
Lunghezza: 22,2 km
Difficoltà: E

L’abbazia di Fossanova è un capolavoro dell’architettura cistercense del XII secolo, che con la sua struttura imponente interamente in travertino, invita a tornare all’essenza delle cose. Dunque, è il punto di partenza (o di arrivo) perfetto per una camminata tra la natura. E serviranno animo leggero e piedi buoni per questa tappa, che è tutta in salita, perché si lascia la pianura per andare a prendere i sentieri pedemontani. Nel tragitto, concedetevi un po’ di riposo tra le vie medievali di Sezze e di Priverno, che per secoli hanno presidiato le colline appena sopra la palude pontina. Per i meno allenati, però, c’è una buona notizia: l’abbazia è servita dalla ferrovia. Una navetta vi porterà dall’abbazia alla vicina stazione di Fossanova, servita dalla tratta Roma-Napoli. Da qui arriverete alla stazione di Cisterna di Latina, e poi a Cori con i mezzi di trasporto urbani ed extraurbani.

Via Francigena del Sud - Tappa 06 Sezze-Fossanova

Tappa 06 Sezze-Fossanova